INTO THE HUMAN Una grande passione condivisa
Ricordo uno schema che Vittorio Moretti mi aveva portato al momento dell’impostazione del progetto: uno schizzo con appuntato un cerchio con ai lati due braccia rettangolari. E’ esattamente quanto il progetto ha elaborato nel disegno finale. Il fatto interessante è che non sono stati posti vincoli all’architetto o sollecitazioni a privilegiare certi percorsi. Semplicemente il pensiero di Vittorio Moretti e il mio collimavano.
MARIO BOTTA, architetto
Al centro del mio lavoro si colloca il rispetto del luogo, della cultura del territorio in cui opero. Questa filosofa mi ha visto condividere pienamente le aspettative di Vittorio Moretti e della sua famiglia nel pensare a L’Albereta. Con Moretti ci siamo detti: bisogna seguire anche il proprio istinto, individuale, esprimersi. Perché spesso un edificio storico ha bisogno di recuperare la sua vera anima più che una forma.
SAVIN COUЁLLE, architetto
Con Moretti ho vissuto anni felici ed esaltanti di reciproca collaborazione con la costruzione, tra l’altro, del Golf di Franciacorta e delle cantine Bellavista. Oggi, quando scopro che in un nostro cantiere è presente una componente prodotta “dalla Moretti” mi sembra di percepire una ideale continuità maturata negli anni, unita ad una innegabile sicurezza.
PAOLO DABBENI, architetto
Ho scelto questa casa perché mi è piaciuta l’idea del recupero di una parte dismessa della Campari (fabbrica italiana). Ho sempre apprezzato l’architettura di Botta, avendo visto sue realizzazioni in Svizzera e quindi mi è piaciuta l’idea di acquistare una casa progettata da lui.
FRANCA MEZGEC,
acquirente Le Residenze Via Campari
Ho scelto questa casa con molta attenzione, per il risparmio energetico, per la coibentazione, la classe A; in particolare il suo appartamento per il massimo comfort e la luminosità. Inoltre la casa di Botta ha una classe internazionale, è stato bello ritrovare al MoMa di San Francisco lo stesso stile della mia casa.
MASSIMO LEMMA,
acquirente Le Residenze Via Campari
Ho sempre vissuto a Sesto e ho deciso di comprare casa a pochi metri di distanza dalla mia abitazione storica. Mi fido di Moretti. Quando ero in attività ho avuto occasione di lavorare con l’azienda Moretti e ne ho avuto molta stima, ispirandomi da subito grande fiducia. Questa è una casa intelligente.
GRAZIANO SPINELLI,
acquirente Le Residenze Via Campari
Quando Vittorio Moretti mi parlava di voler realizzare in Franciacorta un centro commerciale profondamente innovativo eravamo in pochi a pensarla così. Eppure lui ha avuto il coraggio di investirci e io, da parte mia, di crederci fino in fondo. Entrambi però sapevamo nel nostro animo di avere ragione.
GIANCARLO MARZORATI, architetto