Trave a doppia pendenza con solaio a lastra (Solaio Piano)

La Trave a doppia pendenza è realizzata in calcestruzzo armato precompresso con falde inclinate del 10%, presenta altezza agli appoggi ridotta al minimo, ma tale da soddisfare tutti i requisiti statici, e massima in mezzeria.

La sua stabilità in fase di montaggio è assicurata dal vincolo a forcella sulla testa del piastro, mentre il sottostante vincolo a cerniera permette il soddisfacimento delle spinte orizzontali (sisma e vento).

L’estrema razionalità delle sue falde, la drastica riduzione dei volumi interni inutilizzati, la naturale soluzione dei problemi di smaltimento delle acque, nonché l’eliminazione di qualsiasi tipo di elemento di contrasto (tiranti o catene) rende ancora oggi attuale l’impiego di tale trave e di tale sistema costruttivo.

Sistema costruttivo collaudato: offre versatilità ed economicità, affidabilità e sicurezza.

Vincoli strutturali efficaci e costi di realizzazione ridotti al minimo garantiscono la massima libertà nella progettazione di edifici industriali o commerciali. La variabilità dimensionale della trave è garantita dalla articolazione a conci dei casseri di produzione. Ai tradizionali vantaggi del tetto in pendenza si aggiungono le grandi luci, con campate fino a 42 m.

La conformazione della trave permette di soddisfare la totalità dei requisiti di resistenza al fuoco richiesti dalla committenza eseguendo modeste variazioni di spessori della trave stessa.

Nell’anima della trave è possibile realizzare forometrie per l’alloggiamento della rete impiantistica. I relativi pilastri saranno predisposti per l’alloggiamento della trave, forniti di pluviale incorporato per offrire massima compatibilità con diversi elementi strutturali secondari.

Sono disponibili cupolini d’areazione e lucernari a shed, ma un’ottima illuminazione può anche essere ottenuta con la posa di manufatti alternati con elementi trasparenti a raso. In alternativa si possono realizzare coperture opache in cemento o con elementi in sandwich di lamiera. Il manto di copertura è realizzabile con pannelli sandwich coibentati metallici oppure con lamiere grecate metalliche e sottostante coibentazione. In caso di edificio riscaldato il manto di copertura viene realizzato per perme­ttere una trasmittanza termica U=0.22 W/m2k.

Il sistema a doppia pendenza è disponibile anche integrato con solaio a lastra, elemento strutturale caratterizzato da intradosso piano con finitura liscia che può essere prodotto con larghezza inferiore a quella modulare di 250 cm e larghezze variabili, fino a 12 m, secondo le esigenze.

NON CANCELLARE

  • Affidabilità e sicurezza
  • Versatilità e convenienza economica
  • Facile gestione dello smaltimento delle acque meteoriche di copertura.

Soluzioni e sistemi per progettisti e imprese

Sistema tegolo alare